Menu Chiudi

Termini e condizioni

Gentile Utente,

il servizio di Videoconsulenza ha ad oggetto una attività di consulenza legale resa dall’Avv. Pamela Fabrizi (di seguito denominato Avvocato), su richiesta dell’utente (di seguito denominato Cliente) attraverso il sito www.avvocatofabrizi.com (di seguito denominato sito). La stessa ha carattere professionale e non può, pertanto, essere reso in forma gratuita.

Il Cliente dichiara di essere a conoscenza che le prestazioni di consulenza rese dall’Avvocato o per suo conto, rappresentano una obbligazione di mezzi e non di risultato, ai sensi degli artt. 2229 e ss. c.c.
Le prestazioni offerte attraverso il sito vengono comunque eseguite limitatamente all’incarico per come conferito e limitatamente alle informazioni ricevute. Il Cliente garantisce la veridicità e la completezza di tutte le informazioni e dei dati personali forniti al momento della richiesta del servizio o successivamente, con esonero per l’Avvocato da ogni obbligo di verifica in merito a veridicità e completezza.
Le consulenze fornite non sono utilizzabili in sede giudiziale e l’Avvocato declina ogni responsabilità, per l’uso improprio delle informazioni ricevute o inviate.
L’Avvocato non può ritenersi in alcun modo responsabile per il caso di ritardi, malfunzionamenti e/o interruzioni del servizio che siano stati causati da eventi imprevedibili o forza maggiore, ovvero nel caso di inadempimento, manomissione, frode, dolo, colpa o abuso da parte del cliente o di terzi, né può ritenersi in alcun modo responsabile dei danni che dovessero derivare al cliente o a terzi da un utilizzo improprio della consulenza o di ogni altra informazione o servizio comunque forniti.
Il Cliente dichiara di tenere riservate e non acquisire le informazioni audio, video, testuali e grafiche che saranno trasmesse durante la videoconsulenza e a non divulgare tali dati a terzi nonché di collegarsi da postazione che non permetta la visione o l’ascolto della stessa a terzi.
Il Cliente si obbliga altresì a: non utilizzare il servizio al fine di effettuare comunicazioni che arrechino danni, molestie o turbative a terzi, o che violino comunque l’ordinamento vigente; non utilizzare il servizio per la divulgazione di scritti o altro materiale di carattere diffamatorio, osceno, blasfemo, razzista, pornografico e contrario comunque al buon costume; non utilizzare il servizio in violazione delle norme in materia dei tutela della riservatezza; non utilizzare il servizio per divulgare materiale protetto da diritto d’autore senza il consenso dell’avente diritto; non consentire l’utilizzo del servizio a terzi non autorizzati; proteggere i propri sistemi informatici dall’accesso di terzi non autorizzati o virus informatici. Nell’ipotesi di violazione di tali obblighi, il cliente si obbliga a manlevare l’Avvocato, il sito e ogni altro preposto o incaricato da qualsiasi azione che venga proposta nei loro confronti, nonché da ogni altro pregiudizio di natura patrimoniale o non patrimoniale che gli stessi clienti o terzi abbiano a subire.

Il pagamento della Videoconsulenza povrà avvenire a mezzo bonifico bancario sulle coordinate che verranno comunicate dall’Avvocato. Le spese per la transazione sono a carico del Cliente, così come ogni altra spesa accessoria. 
Una volta ricevuto il pagamento, l’Avvocato si impegna ad effettuare la prestazione richiesta nel più breve tempo possibile. In caso di mancato pagamento e/o inadempimento anche parziale da parte del Cliente, nessun obbligo sarà ravvisabile in capo all’Avvocato. Il pagamento di un importo inferiore a quanto richiesto dall’Avvocato è considerato quale acconto sul maggior dovuto. In siffatta ipotesi l’Avvocato non sarà tenuto ad alcun adempimento professionale, se non alla fatturazione di quanto corrisposto.
L’Avvocato si riserva la facoltà di rifiutare la consulenza richiesta dall’Utente, inviandone comunicazione a quest’ultimo, nel caso, in via meramente esemplificativa e non esaustiva, di incompatibilità, di quesiti non pertinenti le materie trattate, incomprensibili o in cui rilevano profili di contrarietà a legge.

Per qualsiasi attività stragiudiziale ulteriore rispetto alla videoconsulenza, nonchè per le attività compiute e riconducibili allo “studio della controversia” (a titolo meramente esemplificativo: studio della documentazione fornita, individuazione delle possibili azioni ed esplicazione delle possibili procedure esperibili, ivi incluso il procedimento di mediazione e/o negoziazione assistita, incontri presso lo studio dell’Avvocato successivi al primo, delle modalità e tempistiche, individuazione e richiesta della documentazione occorrente a completamento degli allegati necessari ai fini della redazione dell’atto introduttivo), salvo diverso preventivo, si rinvia ai compensi previsti dal D.M. 55/14 (sulla base del valore di controversia determinato ai sensi di legge) che il Cliente dichiara di accettare.

Le parti convengono espressamente che per ogni controversia sarà competente, in via esclusiva, il Foro di Roma. Per quanto non espressamente previsto o disciplinato dal presente contratto si fa esclusivo riferimento all’ordinamento legislativo italiano.